Pubblicato in: OpArt!

OpArt

Progetto OpArt | Maggio 2017. Azione artistica diffusa per mettere in evidenza gli effetti dello spopolamento sullo spazio urbano veneziano.

Presupposti. L’esodo cronico dei residenti lascia dietro di se’ un vuoto percepibile in città: imposte chiuse, finestre buie, serrande abbassate per sempre. Se nelle zone più frequentate le attività commerciali di vicinato sono state sostituite da altre più lucrative e orientate prevalentemente ad un pubblico di passaggio, in quelle meno battute questa sostituzione non è avvenuta: in molti casi la luce si è spenta e non è stata più riaccesa.

Obiettivi. Provare a illuminare di nuovo questi spazi rimasti opachi, convocando artisti veneziani e non, ma che sentano comunque un vincolo emotivo con la città, affinché ci aiutino a riaccenderli, anche solo momentaneamente. Interverremo sulle saracinesche di esercizi commerciali chiusi da anni, che verranno previamente selezionate e mappate. Continua a leggere “OpArt”

Annunci